MOTIVAZIONE
Da alcune foto e documentazioni portate ascuoia dal Sig. Cardosi Antonio, missionario laico nel
Mozambico.dalla quale si poteva evincere la situazione di disagio, malnutrizione, scarsa assistenza,
aiuto ed igiene verso tutta la popolazione ed in particolar modo verso gli anziani ed i bambini, è
scaturito il nostro progetto annuale inerente l'alimentazione ed al quale abbiamo deciso di dare il
titolo di "alla scoperta degli alimenti ... sapori gusti e tradizioni"
Questo progetto iniziale, particolarmente significativo , ci darà la possibilità di allacciarci con
progetti integrati o trasversali al progetto intercultura, il portale dei valori, "dall'aratro al piatto" ed
infine al progetto continuità con la prima classe elementare.

FINALITÀ
Favorire la conoscenza dei bisogni e delle proprietà nutrizionali degli alimenti. Conoscerne le origini.

OBIETTIVI
• Sensibilizzare i bambini ad alimentarsi in maniera razionale.sana ed equilibrata;
• Insegnare ai bambini a rispettare il cibo e renderli consapevoli del fatto che non tutti ne hanno;
• Conoscere le nostre e le altrui tradizioni alimentari.

FASI ATTUATIVE DEL PROGETTO
Il percorso educativo e didattico sarà realizzato per mappe progettuali promuovendo nel bambino la capacità di operare delle scelte decisionali. tutto il percorso mirate allo sviluppo delle capacità e competenze individuali.

STRATEGIA E MEZZI
Le strategie che si utilizzeranno per raggiungere le finalità saranno quelle che nel bambino susciteranno maggior curiosità ed interesse:
• gioco ed attività psicomotoria;
• Manipolazione di tecniche varie (impasti con farine ed altri alimenti);
• Esperimenti (semina in giardino vendemmia spremuta delle olive, spremuta delle arance ecc.);
• sopralluoghi;
uscite e gite;
• ricerca di immagini ed ascolto di racconti e fiabe anche con l'utilizzo di marionette o cartelloni
• uscite didattiche ed incontri con persone di diversa nazionalità e cultura;
• incontri con esperti;
• visione di documentari e diapositive;
• ascolto di audiocassette;
gioco drammatico-mimico gestuale;
ricerche e stimolazioni di ogni genere (ricerche culinarie vecchie e nuove anche con l'aiuto degli anziani
Per le uscite si prevede l’utilizzo di un pullman ed a tal proposito sarà richiesta la collaborazione alle famiglie, enti locali e sponsor.

MATERIALI
• libri;
• giornali;
• materiale di facile consumo;
• materiale di recupero;
• macchina fotografica;
• videocamera;
• videocassette;
• registratore ed audiocassette.
• materiale di giardinaggio,
• Utensili ed elettrodomestici da giardino e da cucina
• Semi e sementi.

TEMPI E SPAZI
I tempi saranno tutti quelli che il progetto richiederà e gli spazi: spazio-scuola.spazio-giardino e non si escludono ulteriori spazi, qualora il progetto in itinere lo prevedesse.

PERCORSO
II percorso educativo e didattico sarà quello che si evince dalle mappe allegate.

VERIFICA
Si effettueranno verifiche periodiche per constatare e migliorare o modificare le fasi attuative del progetto.
La verifica finale potrebbe consistere in una mostra didattica dei lavori svolti durante l'anno, drammatizzazioni o prodotti artigianalmente preparati dai bambini e ... perché no, potrebbero essere
venduti ed il ricavato potrebbe essere utilizzato pro-bambini del Mozambico, (costruzione di alloggi, acquisto suppellettili, ecc.).

CONTATTI:
una e-mail per ogni maestra

AMICI
Enti e privati …..